Villaggio Orsenigo e Geba

Giardino Interno

Nell’estate del 2018, l’Associazione decide di aprire due comunità sperimentali genitore / bambino VILLAGGIO ORSENIGO e GEBA, recependo quanto indicato nella Deliberazione della Giunta del Comune di Milano n.1314 del 28.07.2017. Villaggio Orsenigo è stato per tanti anni, una comunità di Pronto Intervento per mamma e bambino. Per quanto attiene al significato di GEBA è l’acronimo di genitore bambino, ma Geba è anche un fiume dell’Africa Occidentale, che nasce in Guinea: così come questo fiume è prezioso per il suo Paese, la nuova comunità è preziosa per l’aiuto concreto che offre alle famiglie accolte.

La comunità genitore/bambino accoglie madri o padri maggiorenni con figli minorenni che si trovano temporaneamente in una situazione di disagio e/o di fragilità, che hanno necessità di accompagnamento e supporto socio-educativo pur essendo in grado di mantenere piena responsabilità nella gestione della relazione e nell’accudimento del figlio.

Questo servizio coniuga al meglio l’accompagnamento ed il sostegno educativo, caratteristico di un ambito comunitario, con un percorso individualizzato e orientato all’autonomia: il genitore, per la tutela e la cura del figlio, sarà accompagnato nella costruzione o ri-costruzione delle condizioni necessarie per trovare e mantenere un lavoro, individuare una situazione abitativa stabile e sostenibile e costruire una rete sociale adeguata per sé e per i propri figli.

Destinatari

Durante della sperimentazione la comunità è destinata all’accoglienza di nuclei composti esclusivamente da mamma con bambino.

GEBA può accogliere 6 nuclei per un numero complessivo di 15 persone (6 mamme maggiorenni e 9 bambini). VILLAGGIO ORSENIGO può accogliere 6 nuclei per un numero complessivo di 18 persone (6 mamme maggiorenni e 12 bambini).

Modalità di inserimento e permanenza

L’ingresso in comunità avviene solo su segnalazione dei Servizi Sociali, previa impegnativa dell’Ente inviante e pianificazione dell’inserimento. La permanenza dei nuclei viene concordata con il servizio sociale di riferimento, ma varia a seconda del Progetto Educativo Individualizzato e delle risorse di ogni nucleo accolto. La comunità funziona per 365 giorni all’anno, 24 ore al giorno.

Prestazioni

Il servizio di accoglienza Genitore-bambino prevede:

  • la costruzione di un Progetto Educativo Individualizzato per ogni nucleo familiare in merito alle sue specifiche esigenze e potenzialità, che comprenda anche percorsi formativi e/o lavorativi (tirocini, borse lavoro, percorsi dotali, ecc..) con la collaborazione di soggetti esterni;
  • il supporto e confronto con una figura educativa di riferimento  per ciascun nucleo, nel rispetto delle caratteristiche e competenze del genitore, del profilo del minore, delle necessità educative individuali e del contesto familiare e sociale; gli operatori suggeriscono, accompagnano, sostengono nella prospettiva di consolidare le capacità del nucleo, aiutandolo ad attrezzarsi, in tempi adeguati, per una condizione di autonomia;
  • l’attivazione di risorse sul territorio di riferimento per l’istruzione scolastica e/o professionale dei minori accolti, presso scuole pubbliche o parificate del territorio;
  • il sostegno per la costruzione e attivazione sul territorio di riferimento della rete di appoggio per quanto riguarda le cure sanitarie, l’accesso alla casa e ad altri servizi previsti;
  • la condivisione ed il confronto con le altre ospiti per la gestione di spazi comuni (cucina, sala da pranzo, salotto) e dei momenti comunitari (il pranzo, la riunione periodica, il tempo libero);
  • l’affiancamento nella gestione delle risorse economiche proprie dell’utente, integrate con le risorse della Comunità a seconda delle condizioni del nucleo;
  • un sistema di rilevazione del grado di soddisfazione dell’utenza e degli Enti invianti, nonché della qualità, finalizzato al miglioramento delle prestazioni e degli interventi.

Lo staff

Gli operatori presenti in struttura rispettano i parametri previsti dal Comune di Milano per la comunità sperimentale genitore/bambino.Sono inoltre presenti volontari con funzione di supporto alla gestione generale del servizio.

Spazi e servizi

Vitto e alloggio : per ogni famiglia è prevista una stanza arredata e corredata, riservata esclusivamente al nucleo con bagno dedicato e spazi in condivisione con le altre famiglie.

Per informazioni e richieste di inserimento:

Tel: 02.40093526 Fax: 02.40093527

e-mail: amministrazione@sarepta.it